Prendendo atto dell’esistente gap reputazionale che penalizza ingiustamente le nostre industrie operanti sui mercati internazionali, dalla sua costituzione l’Associazione ha considerato quale parte integrante e fondante del proprio Statuto la “Carta dei valori”, che detta regole, principi e valori etici e comportamentali delle aziende associate. 
Le aziende associate hanno l’obbligo di coniugare i principi e le regole della Carta dei valori, all’interno dei propri Codici Etici
Il Contratto col cliente deve prevedere quei principi di etica e trasparenza dettati dalla Carta dei valori. 

Obiettivo concreto è poter esprimere in modo condiviso e omogeneo a livello associativo un messaggio di credibilità e reputazione presso i mercati internazionali.
L’adozione da parte di NAUTICA ITALIANA della Carta dei valori costituisce uno strumento per fare squadra, forti di un’immagine coerente e integrata fondamentale per vincere tale deficit di base che le imprese italiane incontrano all’estero.

LA "CARTA DEI VALORI" RICONOSCE QUALI ELEMENTI ESSENZIALI I SEGUENTI PRINCIPI:

  • la garanzia della legalità
  • il soddisfacimento delle aspettative del cliente
  • la trasparenza e correttezza delle registrazioni contabili
  • la scelta corretta di fornitori e business partner
  • il rispetto della sicurezza e salute sul lavoro
  • la responsabilità sociale d’impresa
  • la tutela dell’ambiente.

Per tradurre l’insieme dei princìpi in un concreto e diretto vantaggio per i clienti, contribuendo a sostenere la credibilità degli operatori, è nato il “Contratto etico” che la maggioranza degli operatori del comparto, in quanto associati a NAUTICA ITALIANA, si impegnano ad adottare, e i cui contenuti essenziali sono:

  • Costante e tempestiva informazione al Cliente di ogni eventuale scostamento dalle condizioni concordate
  • Rispetto delle caratteristiche tecniche e identificative dei componenti, così come previste dalle condizioni contrattuali
  • Impegno al rispetto dei principi di sicurezza del lavoro, di etica sociale e salvaguardia dell’ambiente.